Loading...

Azienda

Rispetto per la terra e alleanza con la natura.

SULLE MORBIDE COLLINE DELLA MARMILLA

Raccolte sulle morbide colline della Marmilla, le vigne della Cantina Lilliu si adagiano tra gli antichi altipiani di Sa Jara Manna e Sa Jara Pittica, assorbendone storia e tradizioni. Il rispetto per la terra e l’alleanza con la natura sono gli strumenti usati percoltivare i quattro ettari di vigna da cui nascono i vini della Cantina Lilliu.Prodotti unici, come uniche sono le tecniche di lavorazione scelte per ottenere uve ricche e genuine. Dopo oltre 15 anni di esperienza sul campo, i Lilliu hanno scelto di smarcarsi dalle facili etichette e dalle tendenze di richiamo, dal "biologico" al "naturale", per intraprendere un percorso personale capace di intrecciare innovazione e tradizione. Convinti che il buon vino nasca in vigna, i Lilliu non comprano uve né mosti. Lavorano solo i propri grappoli che maturano lentamente grazie alle tecniche dell’agricoltura sinergica e dell’aridocoltura. Senza pesticidi, diserbanti né concimi chimici, le viti dell’azienda vengono nutrite e protette dalle altre piante. Sono proprio queste che, in primavera, ricoprono i solchi tra i filari con un tappeto erboso capace di rilasciare elementi nutritivi, preziosi sia per l’uva che per la terra. Inoltre vengono fatte nutrizioni di fondo con concimi organici. Viti curate con pazienza, sapienza e passione.
Elementi che si ritrovano nei vini completamente privi di residui chimici, come certificato dai test di qualità, e dai sapori preziosi.

Unici, come la terra da cui si sprigionano: la Sardegna.

Agricoltura sinergica in aridocoltura

Il principio dell’agricoltura sinergica risiede nella capacità che le piante hanno di aiutarsi tra loro e di nutrire il terreno che le ospita. Durante il processo di crescita e maturazione tutte le piante restituiscono al suolo preziosi nutrienti fatti di essudati radicali, residui organici, microrganismi utili e batteri amici. Assecondando questa inclinazione naturale è così possibile ottenere un’agricoltura sostenibile, senza chimica né sfruttamento del suolo. Proprio quello che la Cantina Lilliu porta avanti nelle sue vigne dove le viti, assieme alla vasta varietà di erbe spontanee e alle leguminose, seminate ad anni alterni tra i filari, nutrono e curano il terreno che, di rimando, regala uve più saporite, più ricche e maggiormente resistenti agli agenti patogeni. È così possibile azzerare l’uso di fertilizzanti, pesticidi, diserbanti e prodotti chimici aggressivi.

Agricoltura sostenibile, senza chimica né sfruttamento del suolo

La Cantina Lilliu non fa uso di prodotti chimici: niente diserbanti, niente pesticidi e niente concimi artificiali. Le vigne vengono seguite e curate con strategie naturali che proteggono e rafforzano la pianta. Come in naturopatia, Pietro Lilliu applica sulle foglie della vite una soluzione di alghe marine. Un prezioso regalo del mare che crea una patina protettiva capace di respingere i raggi solari più aggressivi, che brucerebbero la pianta, facendo filtrare solo l’energia positiva che rende più forte e sana la vite.

100% chemical-free

E' il rispetto per la natura, unito alla profonda conoscenza dei suoi meccanismi, ad aver suggerito un’altra tecnica capace di supportare il sistema immunitario delle viti. Anche questa a impatto zero. Le vigne vengono trattate con tricoderma e micorrize, nebulizzati sull’apparato fogliare. Sono due tipologie di funghi che instaurano con la pianta una positiva simbiosi mutualistica. Una relazione che garantisce ai primi il sostentamento necessario e alle viti il fosforo e le sostanze nutrienti sprigionate da questi parassiti benigni che, in più, sono anche antagonisti dei funghi patogeni. I microrganismi dannosi restano così naturalmente lontani dalle piante protette, nutrite e rafforzate da tricoderma e micorrize.